Programmazione della Didattica a Distanza (DaD)

RIMODULAZIONE DELLA PROGRAMMAZIONE PER LA DAD (didattica a distanza) scuola secondaria 1° “Agostino Chieppi”

Ufficializziamo il lavoro didattico-formativo che il nostro Corpo Docente sta svolgendo da quando le Scuole sono state chiuse per l’emergenza sanitaria del Covid-19.

Buona lettura!!

page1image408page1image1336

Scuola secondaria di 1° paritaria “Agostino Chieppi” – Via Cocconcelli 10 – Parma a.s. 2019-2020

La Scuola secondaria di 1° paritaria “Agostino Chieppi” ha organizzato fin dall’inizio della chiusura scolastica per emergenza sanitaria Covid-19 le Linee Guida per avviare la Didattica a Distanza. Stabilendo quanto segue con il proprio Corpo Docente.

Il docente pone l’attenzione su due aree di intervento:

1. L’area affettivo – relazionale

  • definizione delle regole per la vita della classe e di tutta la scuola;

  • creazione di situazioni di dialogo e di scambio di opinioni;

  • attivazione d’iniziative socializzanti;

  • organizzazione di momenti di lavoro cooperativo;

  • incoraggiamento a conoscere se stessi, a sviluppare capacità critiche e auto-valutative;

  • attivazione della solidarietà tra studenti per prevenire il disagio.

    2. L’area didattica

  • contenuti atti a stimolare la motivazione ad apprendere;

  • sviluppo di conoscenze, abilità e competenze individuali;

  • interdisciplinarietà dei contenuti;

  • esplicitazione del percorso didattico e chiarezza degli indicatori di valutazione;

  • autovalutazione degli alunni;

  • adozione di metodologie diverse in relazione al contesto classe;

  • utilizzo dell’errore o della difficoltà come occasione per migliorare l’apprendimento;

  • ripresa a spirale dei contenuti, conoscenze e abilità, nel rispetto dei diversi modi e tempi di apprendimento”.

    La Scuola secondaria di 1° “Agostino Chieppi” fissa le scelte educative avendo cura del rispetto del dettato costituzionale. I docenti si impegnano a promuovere la conoscenza e la formazione globale della personalità dell’alunno, cooperando, nella diversità dei ruoli, con le famiglie per la formazione di soggetti liberi, autonomi, responsabili e coscientemente partecipi alla vita della società. Vengono pertanto stabiliti i seguenti principi educativi, atti alla realizzazione di un processo secondo obiettivi funzionali all’acquisizione delle competenze comunicative, conoscitive, espressive, logiche e operative degli allievi:

    • promozione del benessere degli alunni all’interno e, per quanto possibile, all’esterno dell’ambito scolastico;

    • promozione e valorizzazione della collaborazione e della cooperazione con le famiglie;

    • promozione di una partecipazione attiva e responsabile di tutti gli alunni alla vita scolastica;

    • sviluppo delle competenze relazionali, intese soprattutto come autonoma acquisizione del rispetto di sé e degli altri nonché delle cose;

    • organizzazione dell’attività didattica con flessibilità ed efficacia;

    • acquisizione da parte degli alunni di un metodo di studio autonomo ed efficace;

    • sviluppo della capacità di usare e rielaborare in modo proficuo i diversi linguaggi, anche specialistici, utilizzati dai mezzi di comunicazione in continua evoluzione;

    • Inserimento e integrazione degli alunni nel gruppo classe, con particolare riguardo per quelli in situazione di disabilità, DSA e BES;

    • La programmazione settimanale

      Strumenti:
      Sono utilizzati sia la funzione Bacheca che la funzione Registro di classe;

      Piattaforma ZOOM – B-smart – Google moduli

      I docenti utilizzano i seguenti componenti di:

      Comunicazione

      Gmail – posta;

      Calendar;

      Meet;

      Bacheca Argo

      Componenti di archiviazione

      PC personale;

      Google Drive;

      Componenti di collaborazione

      Classroom;
      Documenti / fogli / presentazioni;

      Moduli;
      Youtube;
      Bacheca Argo;

      Google Calendar per la programmazione delle attività e per la gestione degli appuntamenti in live con l’aggiunta:
      – Video Youtube

      Comunicazione con le famiglie

      La comunicazione con famiglie e studenti è sempre costante e si attua attraverso molteplici canali:

      – bacheca del registro elettronico;
      – e-mail personale dell’insegnante e di Istituto;
      – Telefonate dirette ai genitori per comunicazioni di servizio e organizzative.

      Comunicazione tra docenti

      Il confronto tra docenti è quotidiano e avviene:

      • –  per telefono

      • –  per chat del Collegio Docenti

      • –  per mail

      • –  video-conferenza con piattaforma ZOOM

 

Metodologia FaD (formazione a distanza) o DaD (didattica a distanza)

Si arricchisce rispetto a quella progettata per il Curriculo che dunque risulta modificato. La metodologia proposta permette un approccio didattico basato sullo sviluppo delle competenze, orientato all’imparare ad imparare, allo spirito di collaborazione, all’interazione autonoma, costruttiva ed efficace dello studente e si articola attraverso l’uso della bacheca di Argo (per comunicare quotidianamente argomenti e attività a famiglie, studenti e docenti); l’utilizzo della piattaforma ZOOM – B-smart – Google moduli (interazione con gli studenti e applicativi per creare attività ed esercizi). Piattaforma che permette, inoltre, la consultazione del libro di testo in versione digitale e lo svolgimento degli esercizi proposti, anche direttamente online; la catalogazione ordinata per tematiche degli argomenti affrontati (che restano sempre a disposizione dello studente); la possibilità di aggiungere video, audio, materiale scaricabile o stampabile, immagini, link a siti di interesse, documenti di vario genere per garantire una personalizzazione dello studio nonché un approfondimento e un aggiornamento continuo della materia.

Inclusività: alunni con PdP: PEI – DSA – BES

Per una reale integrazione scolastica che permetta unitarietà e garantisca un clima di rispetto e di valorizzazione di tutti gli studenti all’interno della classe, una sezione distinta è destinata agli alunni con DSA certificato, BES e Legge 104.

Nello specifico si prevede:

Gli alunni con DSA certificato, BES e Legge 104, utilizzano come da PDP e PEI, gli strumenti previsti. Si aggiunge a questo che gli studenti vengono seguiti personalmente dall’insegnante referente per l’Inclusività applicando il seguente metodo:

  • –  mappe concettuali e schemi sintetici delle lezioni di italiano, storia e geografia

  • –  schemi linguistici (inglese e francese)

  • –  schemi di matematica

  • –  recuperi e produzioni di testi con parole-chiave

  • –  multi-testualità

  • –  verbalizzazione orale

  • –  restituzione di esercizi con risposte chiuse

  • Gli strumenti sono i medesimi utilizzati dal resto della classe per una reale integrazione scolastica.

  • L’insegnante contatta personalmente le famiglie di questi alunni con telefonate e mail personale per verificare la congruità costante della metodologia applicata affinchè si garantisca la serenità degli studenti.

    Restituzione dei compiti

    La restituzione delle esercitazioni e degli elaborati richiesti dagli insegnanti avviene secondo un calendario stabilito da ogni disciplina e concordato tra i docenti e riportato sul Registro elettronico. Gli strumenti utilizzati sono:

    – Google-moduli

    – Mail personale del docente

Autovalutazione

La prassi dell’Autovalutazione, già introdotta nella Didattica in Presenza si applica sistematicamente per ogni prova scritta e pratica che viene proposta, in modo che gli studenti prendano consapevolezza dei propri limiti, potenzialità e attitudini.

Verifiche (Tipologia)

  • Verifica della presenza-partecipazione
  • Elemento essenziale della FAD è la verifica della partecipazione alla lezione da parte degli alunni.
  • Verifica dell’apprendimento

La verifica dell’apprendimento consente di valutare l’efficacia formativa complessiva del ri- progettato. Consente, quindi, eventuali correzioni della forma con cui i contenuti sono presentati, delle procedure e della strutturazione del programma.

Valutazione della qualità percepita

La qualità di ogni programma FAD (formazione a distanza) deve essere valutata anche in base all’indice di gradimento degli alunni. Per quanto riguarda la valutazione in itinere, si stanno valorizzando e rafforzando gli elementi positivi di questo nuovo approccio alla didattica: l’interesse, la curiosità, l’impegno, la partecipazione, la disponibilità degli studenti nei confronti delle attività proposte, i contributi originali ed i progressi ottenuti, monitorando quotidianamente e osservando con continuità il processo di apprendimento. Il feedback avviene con la “valutazione diagnostica” e non sommativa. Le interrogazioni orali vengono svolte attraverso gli incontri online, che garantiscono l’interazione degli studenti tra di loro e con l’insegnante in tempo reale e che permettono l’approfondimento degli argomenti, la correzione di esercizi, lo svolgimento di attività e la soluzione di dubbi e domande.

Criteri di valutazione degli apprendimenti

I docenti hanno concordato che, nel caso specifico della FaD (formazione a distanza), esistendo una progettazione curriculare per competenze, d’inizio d’anno, è necessario, a partire da quella e senza stravolgimento alcuno, puntare a un sistema di valutazione in grado di evidenziare gli aspetti che necessitano di verifica (sia per i singoli studenti che per il gruppo) puntando agli strumenti digitali o tecnologici e ai criteri della valutazione.

Valutazione formativa della didattica a distanza

OSSERVAZIONE DIAGNOSTICA rispetto alla gestione personale della DaD:

L’alunno partecipa alle lezioni in video-collegamento:

– attivamente
– in modo attento (poco, tanto, mediamente)
– in modo appropriato (poco, tanto, mediamente)
– con senso di responsabilità (poco, tanto, mediamente)

FASCE DI LIVELLO                                             PUNTEGGIO

– Non conforme                                                              5

– Sufficiente                                                                 6  / 7
– Buono                                                                      7,5 / 8,5
– Alto                                                                             9 / 10

Nelle verifiche scritte e orali si terrà conto delle:
– Modalità espositive: correttezza, coerenza, uso del linguaggio disciplinare; – Conoscenze: assimilazione dei contenuti, definizione di termini e concetti.

DESCRITTORI

INDICATORI

PUNTEGGIO

 

A.    L’alunno evidenzia capacità di argomentazione

1.             Ottime

10

2.             Distinte

 

9

3.             Buone

8

4.             Discrete

7

5.             Sufficienti

6

6.             Non adeguate

5

 

B.    Sa utilizzare un linguaggio

1.     Ampiamente articolato e attinente all’argomento trattato

10

2.             Piuttosto articolato e attinente all’argomento trattato

9

3.             Adeguato all’argomento trattato

8

4.             Piuttosto attinente all’argomento trattato

7

5.             Semplice

6

6.             Poco pertinente e poco articolato

5

 

C.    Sa esporre in modo è 

1.     coerente e sicuro

10

2.            appropriato e preciso

9

3.            appropriato

8

4.             piuttosto appropriato

7

5.             accettabile

6

6.             poco adeguato

5

 

D.    Organizza le proprie conoscenze in modo

1.     Approfondito

10

2.             Completo

9

3.             Adeguato

8

4.            Abbastanza adeguato

7

5.             Semplice

6

6.             Incerto e parziale

5

page1image24536

GIUDIZI COMPLESSIVI FINALI di pagella:

L’alunno evidenzia:
– capacità di argomentazione….;
– sa utilizzare un linguaggio….;
– sa esporre in modo….;
– organizza le proprie conoscenze in modo…;.”

e si aggiunge:

L’alunno sa organizzarsi nella DaD in modo:

– autonomo e responsabile
– adeguato
– incerto

L’alunno partecipa alle lezioni in video-collegamento:

– attivamente
– in modo attento (poco, tanto, mediamente)
– in modo appropriato (poco, tanto, mediamente)

– con senso di responsabilità (poco, tanto, mediamente)

IL VOTO

N.B.: Ognuna di queste voci scelte, valutata per fasce di livello corrispondente al range di voto farà media con la valutazione complessiva della tabella. La sommatoria di quest’ultimo voto con quelli in Registro elettronico prima della Dad daranno il voto di disciplina in pagella

La Coordinatrice Didattica:

prof.ssa Pier Angela Paglioli         e       tutto il Corpo Docente